Escursionismo

Sasso Gordona m.1410

Scritto da
il
4 Gennaio 2020

Sono ormai quindici giorni che splende il sole, e noi ne approfittiamo facendo escursioni, oggi 4 gennaio siamo ancora in the mountains, sapendo che domani ci aspetta una giornata impegnativa, oggi usciamo per un giro tranquillo su una cima con una sua storia che avendola sfiorata l’anno scorso durante una escursione nel quale avevamo percorso la prima tappa della Via dei Monti Lariani, oggi vogliamo visitare: il Sasso Gordona m.1410! Questa cima, sorge su una catena montuosa che collega il Monte Bisbino al Monte Generoso, sulle sue pendici sono presenti opere risalenti alla Prima Guerra Mondiale e alla Frontiera Nord, il sistema difensivo conosciuto come “Linea Cadorna”. Ore 6.30 partiamo per raggiungere Como poi seguiamo il lago fino al bivio per la Val d’Intelvi, quindi verso Schignano. Non avendo ben chiara la località di partenza decidiamo di parcheggiare a Perla,  qui troviamo le indicazione per il Sasso Gordona – Fortificazioni. Saliamo per la mulattiera che porta ai diversi monti con le loro case… alcune risistemate e alcune ruderi… un po’ a caso troviamo i cartelli con le indicazioni e seguendo la ben conservata strada militare raggiungiamo il rifugio Prabello m.1201. Ci troviamo al confine con la Svizzera, una fresca brezza ci accompagna in questa salita alla cima del Sasso Gordona attraverso i resti delle trincee, per un breve sentiero ripido ed esposto. Una volta in cima restiamo affascinati dal panorama e dalla aspra cima con i suoi ripidi pendii. Bello! Il sole ci scalda e dopo che alcuni ragazzi lasciano la cima, ci ritroviamo soli soletti a godere di questa giornata. Dopo uno spuntino, facciamo qualche foto yogica, poi scendiamo per il versante opposto per il sentiero che con le sue opere di fortificazione ci offre una divertente discesa, cercando e scoprendo i ricoveri e le trincee cercando di immaginare come doveva essere in quei tempi la vita di chi presidiava questo luogo. Una volta alla base del Sasso Gordona, andiamo dalla parte opposta seguendo per Schignano, una volta alla Colma di Schignano o  Crocetta, seguiamo la mulattiera verso Schignano poi per Almanno, ed infine Perla fino a raggiungere la nostra auto. Bel giro, 4 ore di cammino e m.750 di dislivello attraverso un itinerario ricco di storia con una cima di tutto rispetto, che affascina l’escursionista curioso.

Photogallery

ARTICOLI SIMILI
Angelo3Chiara
Caslino d'Erba

Noi che insieme scoprimmo per caso l'amore per la montagna, vorremmo condividere con voi le nostre emozioni e le rare bellezze che in essa incontriamo