Escursionismo Esperti

Periplo della Grignetta

Scritto da il 26 luglio 2018

Perirplo della Grigna Meridionale….Partiamo con lo spiegare la parola “Periplo”, ossia “Circumnavigare un’isola”, dove per noi l’isola è la Grignetta e il mare è l’insieme di guglie, pareti, canali e creste che attraversiamo in circolo per poi tornare al punto di partenza. L’intenzione odierna era quella di fare la Direttissima alla Grignetta per poi scendere dalla Cresta Cermenati dopo aver toccato la vetta…ma non è andata proprio così! Sono le 8.00, dopo la colazione presso il Forno delle Grigne iniziamo a camminare verso il Rifugio Porta, poi teniamo sempre la sinistra e prendiamo il sentiero n.8 chiamato Direttissima. Si sale fino a raggiungere il famosissimo Caminetto Pagani attrezzato con catene e scale per poi proseguire attraverso le magnifiche guglie, dalla lancia, al fungo e alla torre, sono solo alcune…superiamo il Canale Angelina fino ad un bivio dove proseguiamo a sinistra seguendo le indicazioni “Direttissima” “Sentiero Giorgio”. Da qui il sentiero scende attraverso ambienti unici per poi risalire fino al Colle Garibaldi m.1824, dove in pochi minuti si raggiunge il Rifugio Rosalba a sinistra, ma noi andiamo a destra in direzione del Colle Valsecchi. Sono le ore 10.30 e siamo al Colle Valsecchi: qui troviamo molte persone, ognuno con il suo itinerario da seguire. Noi prendiamo a sinistra e scendiamo per la Val Scarettone, seguendo un bel sentiero attrezzato in mezzo a rocce e catene,  fino a salire a zig zag alla Bocchetta del Giardino m.2004. Pensare che solo un mese fa passavamo di qui per la traversata alta. Così iniziamo la nostra salita verso il Canalino Federazione che superiamo facendo attenzione a chi scende e ad eventuali cadute sassi.  Alle ore 11.45 siamo sulla Cresta Sinigaglia! Da qui in 10 minuti si arriva in vetta, ma mentre affrontiamo le prime catene incontriamo l’amico Christian che salutiamo con gioia, e tra una chiacchiera e l’altra ci ragguaglia sulla situazione in cima alla Grignetta: super affollata! Ci salutiamo e subito dopo incontriamo una signora anch’essa che scende dalla vetta…e dopo le sue parole “Sembra di essere al mare” decidiamo di non salire, così chiediamo consiglio alla signora e iniziamo la discesa per la Cresta Sinigaglia. In prossimità del Torrioni Magnaghi incontriamo di nuovo la signora, la simpatica Mariella, e tra una chiacchiera e l’altra decidiamo di scendere insieme. Sono le ore 12.15 e siamo in vetta ai Magnaghi, foto e poi giù al “Saltin del Gatt” per la Cresta Sinigaglia dove prendiamo il raccordo 7 per la Cresta Cermenati…così chiacchierando tra appassionati di montagna giungiamo ai Piani dei Resinelli. Prima di salutarci decidiamo di bere insieme una birra al Forno delle Grigne così ci sediamo al tavolone di legno nei pressi dell’ingresso e tramite la nostra amica Mariella scopriamo che con noi ci sono seduti dei grandi dell’alpinismo lecchese che come noi si godono una bevanda fresca in un luogo ricco di storia quale è la Grigna. Uno splendido giro o “periplo”, senza vetta ma con una nuova amicizia e tanta, tanta storia che ci accompagna sempre in questa grandiosa montagna.

PERCORSO
ARTICOLI SIMILI

LASCIA UN COMMENTO

Angelo3Chiara
Erba

Noi che insieme scoprimmo per caso l'amore per la montagna, vorremmo condividere con voi le nostre emozioni e le rare bellezze che in essa incontriamo