Ciaspolate Escursionismo Invernale

Monte Cazzola m.2330

Scritto da
il
25 Marzo 2019

21 marzo primo giorno  di primavera e noi lo prendiamo  di ferie per andare all’Alpe Devero. Quindi sveglia presto e via…Una volta giunti nei pressi dell’Alpe Devero parcheggiamo e iniziamo la camminata: tra una cosa e l’altra abbiamo perso un po’ di tempo, così cambiamo meta e puntiamo al Monte Cazzola m.2330..L’Alpe è ben innevata anche se ormai la neve è agli sgoccioli, ma comunque regala ancora quel paesaggio invernale che stiamo cercando. Sono quasi le 9.00, seguiamo le indicazioni e iniziamo a salire dapprima per un bosco di larici, poi una volta fuori un sentiero dritto e interminabile ci porta al pianoro dove affrontiamo il facile pendio fino alla cima, che raggiungiamo alle ore 11.00 circa. Wow! Giornata unica! Non c’è una nuvola e non c’è nemmeno vento, il sole scalda e insieme ad uno skyalper scambiamo quattro chiacchiere nei pressi della croce di vetta che sbuca dalla neve dove troviamo una foto con una frase: “Il più grande alpinista è quello che si diverte di più” . Mentre contempliamo il panorama, in lontananza un altro skyalper sta per giungere in cima e una volta arrivato abbiamo una piacevole sorpresa: casualmente il nostro amico Mauro ha scelto anche lui questa cima, in questa giornata . Ci salutiamo e ci raccontiamo di noi  dato che è quasi un anno che non lo vediamo, in relax ci godiamo la compagnia  e tra una chiacchiera, una foto di noi e qualche posizione di yoga in questo luogo incantevole arriviamo a mezzodì. La cima è un po affollata perciò decidiamo di scendere per andare al Lago Devero, ma una volta giunti all’Alpe ci godiamo il posto, anche perchè ci aspetta il ritorno a casa. Bellissima giornata trascorsa all’Alpe Devero dove sicuramente torneremo. Contenti di aver trovato Mauro che per noi è stata la guida  che ci ha fatto scoprire le ciaspole per raggiungere le vette in quella nostra uscita sul Monte Limidario.

Photogallery

PERCORSO
ARTICOLI SIMILI
Angelo3Chiara
Caslino d'Erba

Noi che insieme scoprimmo per caso l'amore per la montagna, vorremmo condividere con voi le nostre emozioni e le rare bellezze che in essa incontriamo