Escursionismo

Monte Barzaghino m.1068

Scritto da
il
14 Giugno 2020

Siamo giunti alla metà di giugno, dopo la nostra performance dei primi del mese al Pizzo Cassandra e dopo una domenica di riposo, oggi restiamo a casa… ma non a casa sul divano, perché per nostra fortuna  Caslino d’Erba ci regala molti sentieri dove poter camminare senza doverci spostare con l’auto, e appunto oggi trascorreremo la mattinata su di essi! 14 giugno 2020 partiamo alla volta del Monte Barzaghino percorrendo il sentiero di “sur gli ort”…  sveglia presto, colazione e per le 7.00 siamo già in strada. Fa quasi freddo per essere giugno, ma dopo pochi passi siamo già in maglietta, saliamo in paese , prendiamo via Ai Ronchi, dopo un bello strappo iniziale, raggiungiamo un bivio, seguiamo i cartelli con indicazione Scarenna, con un sali scendi a mezza costa e qualche cavo metallico arriviamo alla cascata della Valle del Buri. Dopo aver superato questo splendido passaggio proseguiamo fino ad un altro bivio dove prendiamo a sinistra direzione Monte Barzaghino. L’ambiente ora si fa interessante: salendo seguiamo il corso d’acqua che forma delle cascate, scorci bellissimi in un luogo poco frequentato, che a nostro vedere se fossimo in un’altra zona d’Italia sarebbe forse, più valutato. Proseguiamo e in circa un’ora e trenta raggiungiamo la Bocchetta del Frecc m.884. Qui ci sono diverse direzioni, noi seguiamo per la vetta del Monte Barzaghino  passando per il Dosso Mattone m.925. La giornata un po’ nuvolosa con nebbie basse sembra cambiare… salendo dal Dosso Mattone un caldo sole ci rammenta che siamo a giugno ma fortunatamente dopo poco entriamo all’ombra del bosco, su fino alla fine del sentiero e poi a sinistra verso la vetta del Barzaghino che raggiungiamo per le ore 9.00. Finalmente ci fermiamo! Ma per poco… giusto il tempo di uno snack con banana, datteri e cioccolato, poi una volta ricomposti,  prendiamo il sentiero dell’andata fino ai cartelli, seguendo i segni bianco/rossi scendiamo a destra fino ad un bel prato con alcuni casottelli di caccia, arrivati al bivio, andiamo verso Caslino. Dopo aver superato la baita in località Polema prendiamo il sentiero del “Falghèè” fino alla strada asfaltata che in breve ci riporta in paese… e quindi a casa per le ore 11.00. Doccia, poi a pranzo dai genitori dopo quasi tre mesi di lockdown.

Photogallery

ARTICOLI SIMILI
Angelo3Chiara
Caslino d'Erba

Noi che insieme scoprimmo per caso l'amore per la montagna, vorremmo condividere con voi le nostre emozioni e le rare bellezze che in essa incontriamo