Alpinismo Escursionismo

Il Pizzo dei Tre Signori m.2554

Scritto da
il
30 Maggio 2019

“Se aspetti il bel tempo non vai più in montagna!” Esordisce così il nostro amico Angelo, visto le condizioni meteo di questo inizio giornata “in the mountains”. Sono le 7.45, parcheggiamo la nostra Panda 4×4 “Old” nei pressi della seconda stanga sulla strada che porta alla Val Biandino per incamminarci in direzione Pizzo dei Tre Signori: seguiamo la strada che porta nei pressi dei rifugi Tavecchia e Bocca di Biandino, poi proseguiamo immergendoci nella Val Biandino, diversa da come siamo abituati a vederla;  oggi è alquanto grigia, umida e abbastanza fresca con le nuvole a coprire le cime a completare questo quadro che  invoglia ad entrare in un rifugio al caldo del camino aspettando l’ora di pranzo. Tutto questo però non ci ferma e passo dopo passo tra una marmotta e l’altra raggiungiamo il Lago di Sasso m.1950, dove sostiamo per  pochi minuti, giusto il tempo per uno spuntino e per indossare il guscio che ci ripara da una leggera pioggia di nebbia.  In questo ambiente surreale proseguiamo, passando a sinistra del lago che ancora a fine maggio è ricoperto di ghiaccio… stando attenti a non scivolare sui sassi raggiungiamo la base del canale della via diretta che porta in cima. Ci guardiamo intorno e ci rendiamo conto di essere le uniche persone in giro oggi, così tra una battuta e l’altra ci prepariamo con picca e ramponi per affrontare questa ora e mezza alternandoci a tracciare questa via nella neve, fino a raggiungere l’uscita con un ultimo tratto particolarmente verticale… Finalmente fuori!! A fatica vediamo la linea tra neve e cielo, figuriamoci la croce di vetta… Così seguendo i passi sbiaditi delle tracce precedenti arriviamo in cima!! Bellissimo!! Siamo in vetta! Noi tre soli sul Pizzo dei Tre Signori! Ci stringiamo le mani con quel tipico sguardo di chi sa di aver fatto qualcosa di unico in questa giornata che nonostante il meteo e la neve è venuta proprio bene. Foto, spuntino e poi giù per la via dell’andata. Nel frattempo le nuvole iniziano a danzare intorno a noi lasciando intravedere un panorama invernale con parecchia neve presente su queste cime, che per il periodo (fine di maggio), fanno un po strano. Prima di arrivare alla macchina sosta presso il Rifugio Bocca di Biandino per goderci una birra fresca con un’ottima fetta di torta, mentre in TV scorrono le immagini del Giro d’Italia che proprio in questo 26 maggio passa per le strade di casa nostra.

Un grazie al nostro amico Angelo, che con la sua temerarietà ci ha dato l’opportunità di non perderci una giornata memorabile.

Correva l’anno 2014 quando partendo da Barzio a piedi, passando per i Piani di Bobbio raggiungemmo il  Rifugio Grassi… La mattina dopo la nostra prima salita al Pizzo dei Tre Signori… Fu per noi un iniziazione alle montagna vissuta come una “spedizione”, con la pianificazione dell’itinerario e con il nostro primo pernottamento in rifugio… Un esperienza entusiasmante! Da quel giorno la montagna ha cambiato il nostro essere spronandoci nella continua scoperta di nuove esperienze…

http://<iframe src=’https://connect.garmin.com/modern/activity/embed/3687145704′ title=’Introbio (LC) – Pizzo dei Tre Signori m.2554′ width=’465′ height=’500′ frameborder=’0′></iframe>

Photogallery

PERCORSO
ARTICOLI SIMILI
Angelo3Chiara
Caslino d'Erba

Noi che insieme scoprimmo per caso l'amore per la montagna, vorremmo condividere con voi le nostre emozioni e le rare bellezze che in essa incontriamo