Escursionismo Esperti

Corno Bussola m.3023

Scritto da il 1 agosto 2018

Ultima domenica di luglio 2018, ci spostiamo in Valle d’Aosta per l’esattezza in Val d’Ayas, con il Corno Bussola come meta di questa escursione. Sveglia presto, e via autostrada Milano-Torino, poi per Aosta, uscita Verres in direzione Brusson fino al parcheggio di Estoul. Ore 8.00 partiamo, il termometro segna 12 gradi e quindi un bel fresco ci accompagna per la prima ora di salita dove seguiamo la sterrata fino al bivio, a destra per il Rifugio Arp invece noi andiamo a sinistra per il corno Bussola. Iniziamo a salire dopo circa 1 ora e 30 dalla macchina siamo al Lago della Battaglia m.2487. Il sole è caldo ma una piacevole brezza ci rinfresca, costeggiamo il lago sulla destra e al bivio teniamo la sinistra come da descrizione trovata su vienormali . Poco dopo troviamo il Lago Pocia m.2518 e subito dopo un ripido sentiero ci porta al Lago Lungo m.2633, per poi continuare a salire fino al Passo Bussola m.2824. Da qui il panorama è splendido, e dopo alcune foto affrontiamo un brevissimo tratto attrezzato con gradini e staffe che ci porta nell’ultimo tratto abbastanza ripido fino alla cima. Sono le ore 11.00 e siamo in vetta!! Corno Bussola m.3023, il panorama è spettacolare, si vedono un’infinità di cime, e tra tutte l’attenzione si focalizza sul gruppo del Rosa… dal Cervino al Breithorn, e tutte le altre vette, per noi un panorama unico!! E tra una foto e l’altra un folto gruppo di stambecchi ci delizia del loro passaggio da un versante all’altro del Corno Bussola … la  natura è meravigliosa! E così dopo aver lasciato una dedica sul libro di vetta iniziamo la discesa che passa per la cresta fino ad arrivare al Col de Palasinaz m.2668. Quaranta minuti di pura euforia! Bellissima! A destra i laghi e a sinistra il gruppo del Rosa che fa da sfondo seguendo un sentiero che corre sul filo di cresta davanti a noi. Sono quei momenti che non si vorrebbe finissero mai…. Alle 12.45 siamo giunti al Col de Palasinaz m.2668, dove finalmente ci fermiamo per una pausa. Poi scendiamo fino al Lago Palasinaz m.2605 e quindi ci ricongiungiamo al sentiero dell’andata nei pressi del Lago di Battaglia. Prima di rientrare alla macchina passiamo per il Rifugio Arp m.2440 per berci una birra fresca e godere di questi ultimi momenti in un luogo che ci resterà nel cuore.

Alle ore 15.30 siamo alla macchina.

Escursione consigliatissima, veramente bella con l’ambiente reso unico dai suoi laghi e dalla cima che regala un panorama a 360°

PERCORSO
ARTICOLI SIMILI

LASCIA UN COMMENTO

Angelo3Chiara
Erba

Noi che insieme scoprimmo per caso l'amore per la montagna, vorremmo condividere con voi le nostre emozioni e le rare bellezze che in essa incontriamo