Alpinismo

Breithorn Occidentale m.4165

Scritto da il 13 agosto 2018

Sono finalmente arrivate le meritate ferie estive, e scegliamo come prima meta un bel week end in cerca del nostro primo 4000, quindi la scelta ricade sul Breithorn, visto che è il più facile. Consultiamo la meteo e prenotiamo il Rifugio Guide del Cervino m.3480. Partiamo sabato 11 agosto e per le ore 10.00 siamo a Breuil-Cervinia in Valle d’Aosta, da qui prendiamo la funivia che in circa 30 minuti ci porta al Plateau Rosa dove si trova il Rifugio. Sono le ore 12.00 e siamo al Rifugio, pranziamo e girovaghiamo qua e là ammirando il paesaggio un pò contrastante: da una parte un luogo affascinante con il Cervino che domina le sue valli, poi il Plateau Rosa completamente bianco che regala un colpo d’occhio suggestivo, e dall’altra parte la pesantissima mano dell’uomo che con la sua cementificazione ha tolto molto a questo luogo magico, rendendolo quasi fasullo. Rilassandoci arriviamo all’ora di cena, in compagnia di un’altra coppia che come noi andrà al Breithorn il giorno seguente, e tra una chiacchiera e l’altra arriva il momento del tramonto. Rimaniamo incantati dai colori e così scattiamo tante foto, finchè arriva l’ora di andare a dormire, perchè domani la sveglia è prestissimo, quindi prepariamo le nostre cose e a letto. Sono le ore 5.30, di domenica 12 agosto, partiamo per la nostra avventura dopo una colazione veloce e dopo esserci legati in cordata da subito. Frontale accesa e via seguiamo le piste e le poche persone davanti a noi. Puntiamo il tunnel, andiamo alla sua sinistra poi diritti fino al Plateau Rosa. Una volta arrivati al Plateau Rosa si apre un paesaggio unico: l’alba inizia a dare luce all’ambiente intorno a noi, regalandoci dei colori unici, davanti a noi il Breithorn con tutte le cime del gruppo del Rosa, e un Plateau Rosa sgombro da ogni impianto o mano dell’uomo. Giusto pochi minuti per qualche foto e proseguiamo per non raffreddarci troppo visto il vento gelido che soffia. Dopo aver affrontato tutto il pianoro giungiamo alla base del Breithorn: piccola pausa per uno snack e poi su senza fermarci fino alla vetta. Arriviamo in cima alle ore 7.40, dopo aver superato la parte di sentiero più ripida e dopo aver superato 3 alpinisti che a pochi metri dalla cima ci hanno lasciato strada. Non ci sono parole, un groppo in gola e una lacrimuccia nel nostro abbraccio pieno di gioia nell’aver raggiunto il nostro primo 4000. Facile! Sì! Ma per noi molto importante! Poco dopo anche gli altri 3 alpinisti raggiungono la cima, e dopo uno sguardo di rispetto reciproco ci stringiamo le mani per complimentarci tra noi. Solo noi 5 in cima al Breithorn Occidentale m.4165. Ci scattiamo foto a vicenda e ammiriamo il panorama con il sole ancora basso che ci scalda l’anima da alpinisti in erba che siamo! Dopo circa 15 minuti iniziamo la discesa per lo stesso itinerario della salita, incrociando un’innumerevole quantità di persone che con varie cordate salgono al Breithorn. Ore 9.30, in men che non si dica siamo al Rifugio Guide del Cervino, dove festeggiamo con un bel panino e una birra il nostro primo 4000.

Escursione facile ma non per questo da sminuire in fatto di sicurezza e importanza, in ambienti unici (anche se pesantemente deturpati dall’uomo), che a noi hanno dato modo di acquisire tanta esperienza che utilizzeremo nelle nostre attività future

PERCORSO
ARTICOLI SIMILI

LASCIA UN COMMENTO

Angelo3Chiara
Erba

Noi che insieme scoprimmo per caso l'amore per la montagna, vorremmo condividere con voi le nostre emozioni e le rare bellezze che in essa incontriamo